sabato 10 marzo 2012

Lago Di Carezza

Tanto tempo fa presso il lago Carazza in trentino Viveva una creatura incantata di nome Ondina, questa magica creatura amava cantare sulla sponda del lago. Un giorno si trovò passando di li un mago che fù rapito dalla sua bellezza, a tal punto da volerla farla sua per sempre. Cercò in tutti i modi di catturarla ma non ci riuscì perchè la bella Ondina veniva avvisata dagli animali della foresta e così si nascondeva nel lago. Il Mago visti i sui tentativi invani di catturarla decise di chiedere aiuto alla strega Jacuta che gli disse "Crea un arcobelano sul lago, ondina si incuriosirà e tu, travestito da vecchio con degli oggetti d'oro riuscirai ad avvicinarla a quel punto gli dirai che anche con l'arcobaleno si può creare dei monili, cosi riuscirai a prenderla." Detto ciò il mago creò  un arcobaleno che fece finire dritto nel lago e come previsto la bella Ondina usci incuriosita, il mago apena la vide dimentico il travestimento ed uscì allo scoperto così lei fuggì e non si fece più vedere,il mago infuriato spezzò l'arcobaleno in mille pezzi e lo gettò nel lago. E' per questo che il lago di Carezza, che una volta veniva chiamato appunto "lago dell'Arcobaleno", ha quei colori meravigliosi, diversi da tutti gli altri laghi.

2 commenti:

  1. Bel post davvero e bella storia.
    Sono stata al lago di carezza ed è favoloso ...... davvero !
    Non sapevo di questa storia sull'origine della diversità del lago .... molto romantica e "fantasy"
    Buona domenica

    RispondiElimina
  2. Stupenda anche questa leggenda!

    RispondiElimina

I commenti sono sempre graditi. E' bene ricordare però che i commenti offensivi o irrispettosi verranno immediatamente cancellati.
Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

scorciatoie post